Catch your feathers!

While attending the Tony Robbins “Life Mastery” seminar, our trainer, Scott Harris, told us a lovely theory that I really want to share with you on this blog. The crux of this theory is that the Universe constantly sends out little messages or indicators to help us make the right choices. They are like “feathers” sent to us in the form of coincidences, synchronicities, thoughts, feelings, intuitions, information we read or hear. They are like little nudges guiding us in the right direction and telling us “hey, you should pay attention to this!” They may come through a phone call, or a recommendation by several people to read a certain book, or it could be a message we hear on the radio or read on a bus. It’s a soft, sweet and rather light message the Universe wants us to grasp. Now, do you think we pay attention to these feathers? Exactly. Most of the time we really don’t. Because we are too busy worrying about life, we ignore these lovely signs.

Since the Universe is really eager for us to get the message, it finds another way to get our attention and this time delivers its message wrapped up in a brick. Ouch! Like a punch in the stomach, it hurts! But we know it is not going to kill us. A brick is a slightly more vociferous pointer to an alternative path yet unexplored. Like when our life is going swimmingly well and then everything seems to suddenly change for the worse. The landlord decides to raise the rent and on the same week you get a letter from the revenue office asking you for money. Or you are suddenly made redundant and forced to look for a new job.

When a brick hits us, we can recognise the message that comes with it and start questioning our life choices or we can keep on living obliviously and unconsciously, feeling sorry for ourselves and blaming others for what’s happening in our lives. We have this choice.

However, if we miss the brick, it’s at this point that the Universe has no other choice but to send us a sign we cannot miss: a big bulky heavy truck. Oh yes, that’s indeed a brutal wake up call. A truck is a life-changing event that forces major change upon us: a serious illness or injury, the loss of a loved one, a divorce, the end of a specific lifestyle.

Looking back, I can say I have had my fair share of bricks. A while back, I was very unhappy at work, another relationship had ended, and my back was in such pain that I could no longer bend down to tie my shoes. I was only 33. Somehow I got the message that something had to change. I listened to my heart and decided against the life of banality and mundanity I was living in. I made drastic changes before the Universe could send me a truck!

Today I am constantly searching for feathers, because they really are sent to us on a daily basis! A few days ago, for instance, I woke up worried about the difficult day ahead and I sent out a prayer to the Universe to help me feel protected from a situation I felt unsafe in. Within minutes my partner received a call from someone working for “security” but I didn’t pay attention to this. Later, when I was driving to work, I had this big van in front of me which had printed in big letters the following message: “We are taking care of your complete safety”. At that moment I smiled and thanked. I knew that message was the answer to my prayer and my feather. The Universe was reassuring me and I felt totally safe throughout the day 🙂

By the way, remember, the Universe never sends out a truck without having tried to catch your attention through feathers and bricks first. So, look out for your feathers and catch them every time you can!

COGLIERE LE PIUME AL VOLO!

Durante un seminario della Mastery University di Anthony Robbins, il nostro formatore, Scott Harris, ci ha raccontato una deliziosa teoria che mi è venuta voglia di condividere su questo blog. Il nocciolo della storia è che l’Universo ci manda continuamente messaggi o indizi per aiutarci a fare le scelte più giuste per noi. Sono “piume” che ci vengono inviate sotto forma di coincidenze, sincronicità, pensieri, sensazioni, intuizioni, informazioni che leggiamo o ascoltiamo. Piccole spinte che ci guidano nella giusta direzione dicendoci “Ehi, presta attenzione a questa cosa!”. A volte ci arrivano tramite una telefonata oppure grazie a più persone che ci consigliano di leggere uno stesso libro, o ancora in un messaggio che sentiamo alla radio o che leggiamo su un bus. Sono messaggi leggeri, dolci e delicati che l’Universo vorrebbe cogliessimo. Secondo te, prestiamo attenzione a queste piume? Niente affatto, nella maggior parte dei casi non le vediamo neanche; troppo impegnati a preoccuparci della vita, ignoriamo questi segnali amorevoli.

Visto che l’Universo vuole davvero che il messaggio ci arrivi, se ignoriamo le piume, trova un nuovo modo per attirare la nostra attenzione e inizia a consegnare il messaggio impacchettandolo in un bel mattone. Ahia! Proprio come un pugno nello stomaco, fa un gran male! Eppure sappiamo che non ci ucciderà. Un mattone è un’indicazione leggermente più forte per aiutarci a vedere una possibilità ancora inesplorata. Ad esempio, quando la nostra vita sembra scorrere tranquilla e poi improvvisamente sembra che tutto viri al peggio. Il padrone di casa decide di aumentare l’affitto e la stessa settimana il commercialista ci avvisa che dobbiamo pagare delle tasse impreviste. Oppure veniamo inaspettatamente licenziati e siamo obbligati a cercarci un nuovo lavoro.

Quando un mattone ci colpisce, possiamo riconoscere il messaggio che contiene e iniziare a farci delle domande rispetto ad alcune scelta di vita che stiamo facendo oppure possiamo continuare a vivere ignari e inconsapevoli, sentendoci vittime del mondo e dando la colpa agli altri per quello che ci accade nella vita. Abbiamo la scelta.

Se dovessimo ignorare anche il mattone, l’Universo non avrà altra scelta che mandarci un segnale che non potrà passarci inosservato: un grosso camion. Eh sì, qui si tratta di un brusco risveglio. Un camion è un evento che ci stravolge la vita e che ci obbliga a fare cambiamenti immensi: una malattia importante, un incidente, la perdita di una persona amata, un divorzio, la fine di un certo stile di vita.  

Quando mi guardo indietro riconosco di essermi guadagnata la mia bella dose di mattoni. Ero infelice sul lavoro, l’ennesima relazione si era appena conclusa e il mio mal di schiena era tale da non permettermi nemmeno più di piegarmi per allacciarmi le scarpe. Avevo solo 33 anni. In qualche modo ho capito che dovevo cambiare. Ho ascoltato il mio cuore e deciso di lasciare la vita di banalità e mondanità che stavo vivendo. Ho fatto dei cambiamenti drastici prima che l’Universo mi mandasse il camion! 

Oggi cerco sempre di accorgermi delle piume perché so che ci vengono mandate quotidianamente. Alcuni giorni fa, ad esempio, mi sono svegliata un po’ preoccupata per la difficile giornata che dovevo affrontare e ho pregato l’Universo che mi aiutasse a sentirmi al sicuro in questa complessa situazione che stavo vivendo. Nel giro di pochi minuti il mio compagno riceve una telefonata dal responsabile della “sicurezza” di un’azienda, ma non ho prestato attenzione alla cosa. Più tardi, mentre guidavo al lavoro, al semaforo si ferma davanti a me un grosso camion con questo messaggio scritto sopra: “è tutto pronto per la vostra sicurezza”. A quel punto ho sorriso, ringraziato e compreso che il messaggio era la risposta alla mia preghiera, la mia piuma. L’Universo mi stava rassicurando e io mi sono sentita al sicuro per tutta la giornata 🙂

Chiudo con una buona notizia: l’Universo non ti manderà mai un camion senza aver tentato di attirare la tua attenzione, prima per mezzo di piume e poi di mattoni. Quindi, guardati in giro, fa’ attenzione alle tue piume e cogline più che puoi!